online dating academic articles on marijuana - Manoscritti antichi online dating

by  |  26-May-2015 10:04

E' composto da 12 pagine non numerate + 178 pagine numerate a penna in originale. Per notizie sull'autore vedi: Massetani "dizionario biografico degli aretini" n°2968 e per confronti circa l'autobiografia vedi il codice cartaceo n°278 della biblioteca civica della città di Arezzo, nonchè Mazzantini. Interessante documento per lo studio delle fiere e mercati aretini: Bibbiena, Poppi, Pieve S. Sono anche citate alcune famiglie come: Bruschi, Cipolleschi, Tavanti, Guadagnoli, Lazzeri, Piccini ecc... Contiene 17 Capitoli: signori vari di detto luogo, Grascia, Piazza e piazzola, canto alla croce, defornai, de macellai, de pizzicagnoli, mugnai da grano, de fornacaj, d'aromatari speziali, de vasaij, della vendemmia, del masaio de pegni, del danno dato ecc... Tutto da studiare soprattutto per le malattiue e le singolari cure esperite nelle zone della sua professione descrivendo, cause, sintomi terapie ed origine. Alla prima carta del primo volume vecchia notazione a penna : "il detto nome anagrammatico (Loreto Gobalosi) è di bartolomeo Golfi. Seconda edizione stampata a Vicenza (prima 1478) di questa opera che ebbe uno straordinario successo, solo nel 400 si conoscono più di 30 edizioni!!! Ebbe molte edizioni e costituisce uno dei capisaldi della linguistica italiana, fissò l'unità ortografica latina delle parole derivanti dal greco. L'angolo interno in alto, è stato restaurato "ab antiquo" su tutto il volume senza perdita di testo. Prima edizione illustrata del testo latino stampata a spese di L. Giunta la cui marca tipografica rossa è in Kristeller 215 e si trova nel volume in fine a carta 253 verso. Al "Vocabolista" vengono attribuite almeno 7 stampe nel 1482. Seconda edizione col commento del Landino e una delle più belle come impressionee per la carta usata fra tutte le edizioni dantesche del '400. Purtroppo mancano solo 3 carte iniziali numerate 1,3 e 4 con segnatura a1, a3, a4. Alcune lievi macchie marginali all' interno, alcuni aloni alle prime 15 carte e alle ultime 16. 318; * Graesse VII 334; * Castan "Incunables" Besancon N° 955; * H. 409 ha una copia scompleta priva delle prime 8 carte.[F80] . Manoscritto cartaceo verosimilmente autografo vergato in elegante grafia di presentazioine con capilettera ornati e fregi decorativi calligrafici. Le odi sono divise in cinqie libri e terminao a pag. Segue un: " Poema secolare cantato da un coro di donzelle" al termine si legge: "Fine delle odi di Orazio tradotte in versi toscani dal balì Gregorio Redi." segue: Indice delle odi di Orazio per alfabeto. Manoscritto cartaceo in italiano di 414 pagine numerate in chiara grafia di più mani. Ricco di date, descrizione e prezi dei vari animali. E' composto da 45 carte numerate a penna + 2 carte bianche. Vedi: Chelazzi "Catalogo della raccolta di statuti". Manoscritto assolutamente inedito e assai importante per l'argomento medico-fisico e chimico farmaceutico. [700 manoscritto Arezzo]4 volumi ben legati in solido cartonato originale ricoperto in bella carta marmorizzata colorata a mano. mancano solo le prime 2 carte di testo, non segnate, la successiva bianca A1, e l'ultima O6 anch'essa bianca. Tutte le edizioni contengono un raro vocabolario di parole latine e greche, con etimologia ortografia e significati. Il nostro esemplare inizia con la quinta carta presente :"Plauti comici clariss. Le carte 238-239-240 in fine, provengono da un altro esemplare con capolettera manoscritti in rosso, e presentano restauri e macchie. [400 incunabolo figurato veneziano](cm.31.2) Ottima piena pergamena del secolo XVIII rimontata tagli a spruzzo antichi. 273 (di 274)[cc.20 nn, cc.253] Manca solo l'ultima carta bianca. BMC lo attribuisce al Vocabilsta" e lo identifica come il primo libro stampato a Vienna. 28) Bella legatura del XIX secolo, realizzata con foglio di antifonario manoscritto rosso e seppia del XVI secolo. 261 (di 270) carattere romano, 64 linee, testo racchiuso dal commento, molti capolettera decorati a fondo nero. Venetiis: In fine: Venetiis, Boneti locatelli: Impensa Nobilis Viei Octaviani Scoti Modoetiensis, Pridie Nonas Junias. L' ultima carta (oo6) contiene il colophon, il registro e la bella marca tipografica a fondo nero dello Scoto per la quale vedi Kristeller n° 281. Secondo Goff nessun esemplare in America, manca a Polain, Harvard, Cat. 24 di rosenthal che nel 1900 mette in vendita a Monaco ben 3500 incunaboli. Complesivamente mancano 9 carte a stampa e due carte bianche. 10219; * Goff V 182; * Mambelli 65; * Kallendorf 30; * Panzer III 303; * Denis Suppl.

manoscritti antichi online dating-58

Provenienza: Libreria antiquaria badiali Arezzo 1976. Lievi aloni marginali alle prime carte e minime tracce d'uso. Per notizie biografiche di questo curioso personaggio aretino (1754 - 1818) vedi Massetani n°1934. Capilettera e fregi laminati in oro e decorati a più colori. L'"editio princeps" è uno dei libri più famosi al mondo, stampato nel 1459 a Magonza dal fust e Schoeffer, e considerato da H. Kraus, nella sua autobiografia, uno dei libri più belli e perfetti che esistono. Esemplare assolutamente completo, con le due carte bianche, all'inizio e in fine , originali. "Editio princeps" di questa celebre opera curata da Giorgio Merula, grande umanista piemontese. 1533; *Pellechet 9524; * GW m 34001; * sander prices, solo 2 vendite; * BMC V 160. Questo Titus Livius infatti, con le sue 3 pagine decorate e illustrate con sontuose bordure e con le sue vignette piene di vita e spirito, è giustamente considerata uno degli incunaboli più belli non solo di venezia ma di tutta Italia. Veramente ottimo e fresco esemplare a pieni margini e in nitida impressione di questo incunabolo oggetto di controverse e dubbie attribuzioni. Purtroppo esemplare molto rifilato che intacca i titoli in alto e a volte il margine laterale. Mancano 9 carte: a1, 2, 9, 10; b1,8; k2,5,6.* Main C. Le prime carte presenti, numerate 2,5,6,7,8 sono staccate e difettose, la n° 2 ha un buco con perdita di testo, meritano di essere restaurate.

20.5 x 14) Solida legatura XX secolo in piena pergamena antica. A carta 106 inizia un elenco scritto in volgare, di memorie e ricordi cronologicamente elencati dal 1578 al 1614, con precise datazioni: 1578 andai a studio a Siena, 1580 moglie camilla, 1581 mio padre Riccardo morì a dì 26 marzo, 1582 andai a Roma da Gregorio XII, 1583 ebbi la prima condotta a Bibbiena, 1590 a Castiglion fiorentino, 1594 nacque la mia ottava figlia, 1601 la città di Cortona mi nomina medico e fisico: 1609 la città di Borgo san Sepolcro mi nomina benemerito... -cc.198nn., caratteri romani e greci, 57 linee, spazi per lettere capitali. [400 incunabolo- Plauto prima edizione- Teatro](cm. 31.5 x 23) Ottima e solida legatura dell'800, in pieno marocchino verde a grana fine, nervi e titolo e fregi in oro al dorso. mancano le prime tre carte e la quarta bianca, e le ultime 3 carte di testo + le due ultime bianche. una sola copia in Italia alla Biblioteca Augusta di Perugia. Caratteri gotici di differenti grandezze, due colonne, 66 linee. L'opera termina con carta 319 ma in realtà sono 328. Manca a Polain, Harvard, Oates, Harper, e a molti grandi cataloghi di Maggs, Olschki, Rosenthal e Quaritch.

Statuto veramente degno di studio e comparazione anche in considerazione della illustre provenienza. Provenienza: Archivio privato di importante famiglia patrizia di Arezzo. A carta 94 inizia un indice alfabetico per rapida consultazione fino a carta 105 nel quale sono elencate circa 200 malattie tutte in latino. pelle dell'800 titolo in oro entro tassello al dorso, lievi abrasioni alle cuffie. Venetiis: Johannes De Colonia, et Vindelinus De Spira. Carattere romano, 41 linne, spazi per capitali con letterina guida. Dorso con difetti, un piatto rimesso in epoca successiva.-- carte 310 numerate (di 313) + carte 5 non numerate. Il nostro esemplare inizia con carta numerata 2 segnata b2 e termina con la carta numerata 319 che contiene al verso il colophon e il registro, la successiva carta che manca è bianca. il testo contiene vari passi e molte parole in greco. Tutte le grammatiche del '400 sono notoriamente rare, la nostra è veramente rarissima, non vista da Hain, Goff registra solo due copie in America, Sander " Princes " non cita alcuna vendita.

Non porta alcun nome circa il compilatore o trascrittore, varie date all'interno vanno dalla prima metà del 500 fino alla fine del 600. Praticamente tutte quelle conosciute fino a quella epoca. Edizione assolutamente rarissima posseduta secondo I. Manca ad Hain, Proctor, Polain, Oates, Harvard, Pellechet (Lyon), BMC e ai celebri Cataloghi come Baer N°585, Harper(1930), Rosenthal Monaco 1900, Olschki 1903 "Monumenta", Olschki 1915 "Incunabula" e a molti altri da noi consultati. Celebre grammatica assolutamente completa sia della prima carta bianca originale che dell' ultima col solo nome dell' autore. de Aingre e vari componimenti degli autori citati nel titolo.

Alla sguardia è riportata la copertina originale in cartoncino con titolo data e fregio. malattie infantili, ferite, oppio, febbri pestilenziali, malattie veneree ecc... Molti capolettera ornati e figurati grandi e piccoli a fondo nero molto belli. Goff solo 2 copie in America, Sander nessuna vendita, Mambelli cita il solo esemplare della Nazionale di Parigi e Graesse lo cita senza descrizione. 308 (con numerazione romana e araba), caratteri romani e greci, 59 linee di commento, vari errori di numerazione, la penultima carta è numerata 313, l' ultima è al recto e al verso porta il solo nome " Priscianus "; la prima è bianca.

Community Discussion